NEWS

Residenze per anziani smart: la soluzione di Convivit

Lug 22, 2021

Secondo i dati Istat entro il 2045, in Italia le persone sopra i 65 anni saranno oltre 20 milioni, quasi un terzo della popolazione. Abitazioni difficili da gestire: nella città del futuro saranno smart. È lo scopo di Convivit, startup innovativa nata dalla partnership tra CDP Venture Capital e Generali Wellion. La startup, nuovissima – fondata il 13 luglio 2021 – si prefigge di costruire 20 residenze con oltre 2000 appartamenti per 2500 persone entro dieci anni.

I servizi tech di Convivit

Convivit ha come scopo di garantire la salute, il benessere e l’intrattenimento del cittadino, con un tocco di innovazione. Per la salute di ogni inquilino, oltre ad una assistenza telefonica disponibile h24 e servizi sanitari, verrà assegnato uno speciale dispositivo indossabile che monitorerà costantemente i parametri vitali. Oltre ai vari servizi sanitari, anche il benessere psicofisico dei cittadini sarà una priorità per il Convivit: palestre, luoghi di ritrovo, grandi parchi e servizi alla persona saranno a disposizione dell’utenza.

L’obiettivo è quello di garantire la socialità dell’anziano e di riuscire a vivere la vita nella sua pienezza nonostante l’età. Sarà anche disponibile ovviamente una potente rete Wi-Fi per riuscire a mantenere i rapporti con amici e familiari. Tutto questo garantito tramite IoT, acronimo di Internet of Things, che servirà per integrare tutti i servizi disposti da Convivit.

Gli appartamenti saranno di diverse tipologie: smart per un inquilino, first class e suite dedicate alle coppie. Sarà Andrea Mecenero a gestire la startup assumendo la carica di amministratore delegato. La scelta di CDP e Generali di puntare sugli anziani non è casuale: oltre all’esigenza di rispondere alle necessità di questa fascia demografica, stando agli ultimi dati di Confindustria, quest’ultimi dispongono di una maggiore stabilità economica ed una propensione al consumo più elevata rispetto agli under 35.