In Italia sono circa 5.500 i Comuni con meno di 5mila abitanti, circa il 70% del totale. Da sempre City Vision cerca di raccontare i percorsi di trasformazione di questa parte fondamentale dell’Italia. La mobilità, ad esempio, è uno dei temi più importanti per evitare l’isolamento e contrastare lo spopolamento di certe aree del Paese. Venerdì 15 marzo, a Napoli, parleremo anche di queste sfide nel tavolo di lavoro “A che velocità va il futuro? I territori alla sfida della mobilità”, incontro che raggruppa più di 20 fra rappresentanti della PA, delle aziende e stakeholder.

Dati sulla mobilità: gli spunti da portare al tavolo di lavoro

  • Le scelte di mobilità dipendono anche dalle caratteristiche del territorio. Per esempio, al Sud sono più frequenti gli spostamenti a piedi, sia nei percorsi casa-scuola (31,3 per cento) sia in quelli casa-lavoro (16,4 per cento). Mentre il Nord-ovest si caratterizza per un maggiore utilizzo del treno e della metropolitana, sia tra gli studenti (rispettivamente, 8,5 e 3,8 per cento) che tra gli occupati (4,3 e 4,8 per cento).
  • L’Italia è uno dei Paesi con il più elevato tasso di motorizzazione in Europa. Il parco veicolare più rilevante in termini di autovetture si registra in Lombardia con il 15,6 per cento; seguono Lazio e Campania, rispettivamente con il 9,6 e il 9,0 per cento.
  • Nel 2022 il 60% circa della popolazione vive in Comuni con accessibilità alta o molto alta a infrastrutture di trasporto.
  • Ogni anno in Europa si bruciano circa 100 miliardi di euro per le inefficienze della logistica urbana; il 30% delle emissioni di CO2 e il 20% del traffico sono causati proprio dalle consegne di ultimo miglio.

PARTNER

In collaborazione con

Community Partner

Con il patrocinio di

Un progetto di

Privacy Policy